Si è appena concluso il corso di abilitazione per le piattaforme di lavoro elevabili (PLE), presso il Centro Addestramento di Paracadutismo di Pisa, l’unità Folgore dell’Esercito Italiano, il quale rilascia qualifiche di paracadutista militare a tutto il personale che presta servizio presso le aviotruppe delle Forze Armate e partecipa con grande successo alle principali competizioni nazionali ed internazionali.

Le piattaforme di lavoro elevabili, chiamate anche PLE o ceste, sono delle attrezzature mobili che permettono il sollevamento e lo stazionamento di uno o più operatori in quota, in alternativa all’uso del trabattello e di scale portatili che potrebbero non essere considerate sicure.

Le PLE si suddividono in due categorie: con e senza stabilizzatori.

  • Le piattaforme elevabili con stabilizzatori: sono munite di pistoni idraulici che consentono di fissare l’attrezzatura al suolo. Questo tipo di attrezzatura permette agli operatori di avere una maggiore mobilità della cesta porta individuo, ma impedisce lo spostamento “su ruote”;
  • Le piattaforme elevabili senza stabilizzatori: non essendo fissate al suolo, permettono all’attrezzatura di muoversi anche con lavoratore nella cesta porta individuo. Quest’ultima però non ha libertà di movimento.

La formazione per la PLE è imposta dal d. lgs. 81/08 e regolato dall’accordo StatoRegioni del 22.02.2012 SMI, che prevede l’obbligo di formazione per ogni operatore addetto all’uso della piattaforma.

Il progetto formativo è suddiviso in 3 moduli:

  • Giuridico – normativo: dove vengono trattati cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro, con particolare riferimento ai lavori in quota e relativi rischi (D.lgs.81/08) e le responsabilità dell’operatore;
  • Tecnico: dove vengono spiegate le varie categorie e caratteristiche delle PLE, i componenti strutturali, i controlli visivi pre-utilizzo e funzionali, quali sono i DPI da utilizzare e le corrette modalità di conduzione e utilizzo della macchina;
  • Pratico – specifico: dove vengono illustrati i vari componenti della cesta, i dispositivi di comando, i vari controlli, la modalità di pianificazione del percorso e viene svolta l’esercitazione pratica con simulazione di movimento della piattaforma.

Il corso è stato tenuto all’interno Brigata Paracadutisti Folgore, presso la sala di formazione interna del centro, con la partecipazione degli operatori della squadra di manutenzione interna.

Nella parte teorica sono state affrontate tutte le tematiche in materia di sicurezza sul lavoro e sicurezza macchine, con specifica attenzione alla responsabilità degli operatori, categorie di PLE, componenti strutturali, dispositivi di comando, controlli da effettuare prima dell’utilizzo, DPI specifici da utilizzare con le PLE, modalità di utilizzo in sicurezza e rischi, procedure operative di salvataggio. 
Molte sono state le casistiche a riscontro sui vari usi e limiti di impiego delle macchine con attenzioni sulle scelte idonee, valutazioni sullo stato dei luoghi di intervento, tecniche di stabilizzazione e di posizionamento.

Le esercitazioni pratiche si sono svolte sul pazziale esterno, a casa dei parà, immensa area addestrativa dove ritroviamo tutte le strutture per gli esercizi come la falsa carlinga, le torri di lancio, la palestra intensiva e centinaia di allievi agli allenamenti.

Per la prova pratica sono state utilizzate le PLE in dotazione, dove sono stati individuati ed analizzati tutti i componenti strutturali, dispositivi di comando e di sicurezza, controlli pre-utilizzo, controlli prima di trasferimento su strada, pianificazione del percorso.
Le tecniche di posizionamento delle PLE sul luogo di lavoro, esercitazioni di pratiche operative, manovre di emergenza, messa a riposo della PLE a fine lavoro.

È stata fatto attenta e puntuale analisi alle attività procedurali, tecnica e metodo sulle capacità analitiche, abilità decisionali e cognizione predittiva.
Ogni discente è stato formato ed addestrato sui comportamenti corretti e sul corretto uso dei dispositivi al fine di evitare inutili rischi o di saper gestire una situazione di emergenza.

Il nostro obbiettivo è esaltare tutti i limiti delle tecniche e dei dispositivi, i potenziali rischi e le conseguenze del luogo di lavoro o la sua riproduzione in termini di rischi.

Uno dei corsi di formazione più emozionante, un’esperienza fatta di persone fantastiche con un coinvolgimento intenso, tenacia e determinazione.

Resta il brivido dell’alzabandiera, i sorrisi di tutti e lo spirito di squadra degli avio.
Siete forti parà, un vero orgoglio nazionale.

È stato un onore servire l’esercito Italiano.

Per info e contatti:
Sede Legale – Viale della Libertà snc, 81040 Rocca d’Evandro (CE)
Sede Operativa – Via Arigni 134, 03043 Cassino (FR)
333.3782210327.0506380
info@sicurezzatirelli.it
sicurezzatirellisrls@italia-pec.it